L’essere umano in origine sviluppò per la propria sopravvivenza il suo “perenne stare in guardia”, costantemente sulla difensiva: in quel tempo dapprima identificava il pericolo mediante i suoi sensi (udito, vista, ecc) per riferirlo subito dopo al proprio clan famigliare (è da questa esperienza ancestrale che abbiamo sviluppato gelosia, invidia, il dare se riceviamo qualcosa in cambio, consuetudine ai pettegolezzi ecc )… questa stessa qualità è presente nei nostri geni, nel nostro DNA e ci viene tramandata come “ricordi ancestrali” anche se ora i tempi e quindi le necessità siano cambiate: quello era il tempo primitivo mentre ora non ci sono gli stessi pericoli per la nostra sopravvivenza

ORA E’ GIUNTO IL MOMENTO DI GUARDARE L’ALTRA faccia della medaglia, e di mettere in azione non più la parte negativa-DISTRUTTIVA, quella che ci ha portato a sviluppare tutte le emozioni “negative” (terrore, panico, insicurezza, ansia, tristezza, melanconia, nostalgia ecc), bensì la parte che ci fa andare oltre, quella positiva-COSTRUTTIVA … ora siamo nel periodo della (nostra) REALIZZAZIONE!

NON ESISTE ALTRA STRADA… COMINCIA ADESSOOOOO!

Non sono venuto ad insegnarti nulla … soltanto a farti ricordare chi sei e a risvegliare l’uomo speciale che seiii! 😃

… Vado in ritiro spirituale, un abbraccio enorme a ciascuno di voi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − 17 =